L’Associazione di Promozione Sociale “Via Firenze 21” nasce nel 2001 dall’intuizione solidale e creativa di persone che progettarono di arginare la solitudine e la precarietà, avanzando lungo il sentiero della dignità e la convivenza di diverse culture, etnie, religioni e idee. La missione di Via Firenze 21 è la ricerca della “felicità animata”, che, come spiega Roberto Manfrè, presidente dell’associazione, “è uno stato interiore di gioia che fa muovere, vibrare ed espandere l’anima e ha tre sorgenti vitali: la ricerca profonda del sè interiore, la condivisione dei destini nell’accoglienza e l’incontro affettivo ed intuitivo del volto dell’altro”.

PROSSIMI EVENTI

Via Firenze 21 in cifre

435

Persone accolte dal 2001

32

Persone attualmente in accoglienza residenziale

25

Volontari

5

Soci sostenitori

13

Progetti in corso nel 2020

Chi è Roberto Manfrè

Persona inquieta e di grande carisma, ha svolto il servizio civile presso la parrocchia dei Ferrovieri (Vicenza), ha studiato ISEF a Padova e dopo 2 anni di esperienza all’eremo di S.Bovo di Bassano, ha studiato Teologia a Torino. Ritornato a Vicenza per seguire un ragazzo in strada, ha deciso di continuare a lavorare in ambito sociale non solo come animatore con i “ragazzini bene” ma anche con quelli che tanto bene non stanno. Via Firenze 21 è l’indirizzo del primo appartamento adibito all’accoglienza di ragazzi e giovani in difficoltà. La sua visione lungimirante, l’energia inesauribile e la forza di volontà gli hanno permesso di realizzare la sua vocazione: un luogo aperto a tutti coloro che hanno necessità non solo di pane e di una famiglia, ma soprattutto di una consapevolezza interiore che permetta loro di percorrere sentieri resilienti e di pacificazione.

Roberto Manfrè

“Credo in una umanità fraterna che pone la dignità affettiva come priorità dell’esistere, una umanità conviviale che sa stare insieme, condividere tempo, spazi, idee e risorse per il bene comune, una umanità sorridente che sa giocare e divertirsi, ridendo anche di sè stessa, captando sempre l’Invisibile e il Bene Assoluto insito in ognuno, dove la diversità è una ricchezza, e infine una umanità animata che conosce sè stessa, la propria vocazione e il suo legame invisibile con l’Uni e Multiverso che ci lega gli uni gli altri indissolubilmente”

Roberto Manfrè

ULTIME NEWS

© Copyright 2020 - Via Firenze 21 Onlus